Società

    • La società
      L’entusiasmo di uno staff di professionisti con esperienza ventennale in ambito sportivo, maturata sul campo come giocatori e nel coordinamento delle società sportive di basket di Cuneo, ha portato alla nascita nell’anno 2004 dell’Associazione Sportiva Basket Cuneo, ora Associazione Sportiva Dilettantistica Promosport che, con il suo polo dedicato ai bambini in età scolare elementare, IoGiocoAMiniBasket, si pone la finalità non agonistica, ma ludico-pedagogica, di trasmettere ai più piccini le speciali emozioni e l’irrefrenabile entusiasmo che, secondo noi, solo la pallacanestro è in grado di fornire.
    • L'attenzione sulle risorse junior
      Il focalizzare le energie dell’Associazione su mini-atleti dai 3 agli 11 anni, durante un periodo di crescita fisica e psicologica fondamentale, con l’obiettivo della divulgazione, promozione e maggior diffusione della passione per lo sport tra i bambini cuneesi e dei dintorni, ha sicuramente fatto rinascere una passione sportiva, da sempre coltivata, in tutti i collaboratori che hanno sempre condiviso l’idea di una gestione dagli intenti più autentici e meno legati alle logiche societarie di gestione delle attività agonistiche.
    • Gli obiettivi di crescita

      L’ambizione di tutto lo staff, infatti, è quella di partire dal polo MiniBasket, IoGiocoAMiniBasket, come primo gradino di un progetto più ampio che vada a coinvolgere nel prossimo futuro i principali sport praticati a Cuneo, nell’intento di creare un’Associazione di Mini-sport attento alle esigenze dei bambini dai 3 agli 11 anni e delle loro famiglie.

    • I centri di attività

      IoGiocoAMiniBasket, nel settimo anno sportivo, in collaborazione con i Dirigenti Scolastici delle Scuole Elementari, ha avviato la propria attività pomeridiana nei seguenti Centri:

      • Cuneo: l’attività è svolta in dodici centri, presso le palestre di Scuole Elementari, Istituti Superiori e Scuole Medie
      • Boves: l’attività è svolta sia nella palestra della Scuola Elementare che al Palazzetto dello Sport
      • Vignolo: l’attività è svolta nella palestra della Scuola  Elementare
      • Borgo San Dalmazzo: l’attività è svolta sia nella palestra della Scuola Elementare che in quella della Scuola Media
      • Peveragno: l’attività è svolta nella palestra della Scuola  Elementare
      • Borgo San Giuseppe: l’attività è svolta nella palestra della Scuola Media e nel nuovo complesso di SPORTAREA
      • Busca: l’attività è svolta nella palestra della Scuola Elementare e Media
      • Beinette: l’attività è svolta nella palestra della Scuola Media
      • Chiusa di Pesio: l’attività è svolta nella palestra della Scuola Media

 

  • I numeri

    Grazie al lavoro di 15 istruttori/educatori qualificati, affiancati da 10 giovani mini-istruttori che costituiscono la nuova linfa della Associazione, IoGiocoAMiniBasket coordina l’attività di circa 500 bambini e bambine, così suddivisi:

    ESORDIENTI - Bambini/e nati/e nel 2003
    AQUILOTTI/GAZZELLE - Bambini/e nati/e negli anni 2004-2005
    SCOIATTOLI/ LIBELLULE - Bambini/e nati/e negli anni 2006-2007
    PULCINI/PAPERINE - Bambini/e nati/e negli anni 2008-2009
    BABY - Bambini/e nati/e  nel 2010

  • Lo slogan 
    Sulle magliette e sugli zainetti di ogni mini-atleta compare lo slogan: “Io gioco a Minibasket: e tu?”: questo per la Associazione è un invito a tutti i bambini delle scuole elementari a venire a provare ed entrare in “famiglia”.
  • Le attività svolte
    Il senso familiare, infatti, si respira in ogni centro di attività: i componenti del Consiglio Direttivo dell’ASD Promosport sono ripromessi già dal primo anno di lavoro a voler rendere protagoniste le famiglie, ascoltando sempre i loro preziosi suggerimenti, partecipando di persona ad alcuni allenamenti per conoscere meglio ciascun bambino, ed hanno da subito voluto coinvolgere i genitori e gli stessi bambini in ogni attività facendoli sentire parte dell’organizzazione operativa dell’Associazione, organizzando serate e fine settimana tra “famiglie”, facendo vivere quel senso familiare che oramai è difficile trovare nelle grandi Società Sportive, specialmente con finalità agonistiche.

L’Associazione nasce infatti con lo scopo di creare in ogni mini-atleta un senso di appartenenza e di orgoglio di essere parte fondamentale ed integrante di un gruppo che condivide gli stessi ideali che la scuola e la famiglia cercano di trasmettere.
L’energia e l’entusiasmo che solo i bambini sono in grado di trasmettere hanno spinto la società ad organizzare da subito diversi eventi/momenti di incontro e socializzazione con bambini e genitori dei differenti centri e di altre società limitrofe, senza mai proporre competizioni e sfide con un unico vincitore, ma sempre feste all’insegna del trionfo dello sport e dello stare insieme.
La vittoria di vedere tanti bambini sorridere ed imparare a giocare insieme, a socializzare e cominciare a coordinare i primi movimenti sportivi è per noi sicuramente più grande di quella di alzare un trofeo al cielo: 

      • IoGiocoAMiniBasket partecipa ogni anno alle giornate della festa dello sport, patrocinate dai Comuni di Cuneo e dintorni, portando per un’intera giornata nelle piazze entusiasmo e coinvolgente divertimento, nei campi da pallacanestro allestiti in collaborazione con i Comuni, con l’intento di promuovere l’attività sportiva tra i più giovani.
      • Ogni anno, durante il mese di settembre, e preceduta da un’intensa attività di volantinaggio nelle Scuole Elementari di Cuneo e dintorni, la Associazione organizza una Festa di Inizio anno sportivo e tale giornata sportiva ha l’intento di promuovere l’attività della Associazione, facendo conoscere ai mini-atleti ed alle loro famiglie gli istruttori ed i dirigenti.
      • Il Grande Trofeo d’Inverno ha visto coinvolti tutti i Centri di Attività di IoGiocoAMiniBasket in un bellissimo torneo minibasket interno.
      • Gli appuntamenti delle Grandi Feste di Natale e della Festa mascherata di Carnevale sono sicuramente i più aspettati dai mini atleti e tra i più impegnativi per l’Associazione
      • IoGiocoAMiniBasket ha partecipato con i propri mini-atleti alla tappa torinese del famosissimo torneo TOPOLINO, che nell’edizione di quest’anno ha coinvolto nella tappa torinese 5.000 bambini e bambine.
      • Gli appuntamenti organizzati in collaborazione con la Federazione Italiana Pallacanestro, previsti nei mesi di marzo-aprile-maggio-giugno di ogni anno sportivo, coinvolgono i mini-atleti di tutta la provincia in differenti trofei, suddividendo bambini e bambine in categorie diverse in funzione dell’età.
      • L’appuntamento estivo per tutti i mini-cestisti è da oltre vent’anni a Chiavari, dove, in una struttura con cinque campi in parquet, anche quest’anno più di cento bambini si sono sfidati per una settimana in gare e competizioni, sempre all’insegna del divertimento e del rispetto per i compagni.
      • Durante l’anno sportivo, dal 2004 ad oggi, l’ASD Promosport ha proposto alcuni “pacchetti di ore di attività” di minibasket in alcune classi delle Scuole Elementari riscontrando molto successo tra docenti e Dirigenti Scolastici. Da questa esperienza favorevole è nata l’idea del progetto ambizioso per il biennio 2007-08: “CRESCEre giocaNDO”. 

        CRESCEre GiocaNDO è stato proposto come un progetto integrato “Scuola – Extra Scuola” di attività ludico motoria propedeutica al gioco-sport del Minibasket per bambini delle scuole elementari, e di aggiornamento rivolto al Corpo Insegnanti di Educazione Motoria della scuola. 


        L’anno sportivo 2008-09 ha visto l’Associazione Sportiva Dilettantistica Promosport proporre alle Direzioni Didattiche un progetto ambizioso: Sport + Sana Alimentazione = Educazione alla Salute,  un progetto di educazione alla salute, che ha avuto come focus quello di sottolineare l’importanza di una alimentazione equilibrata e di una corretta attività sportiva nell’età evolutiva del bambino, per contribuire in modo efficace alla lotta contro diversi fenomeni che affliggono i giovani, come la sedentarietà e l’obesità giovanile. 
        Il grande successo riscontrato nell’anno sportivo 2007/08 ha spinto infatti l’Associazione Sportiva Dilettantistica Promosport a proporre un progetto più completo, che rendesse il bambino protagonista non solo di un’attività sportiva di crescita, ma anche di una nuova esperienza educativa in ambito alimentare, attraverso un’attività sperimentale di “laboratori alimentari”, con l’obiettivo di un’educazione alla salute a tutto tondo. 

        Tutti Pazzi per lo Sport
          è stato il sotto-progetto di “Sport + Sana Alimentazione = Educazione alla Salute”, che partendo dai risultati acquisiti negli anni precedenti, dove nelle attività motorie erano stati coinvolti Bambini, Docenti e Istituti Scolastici, ha interessato anche le famiglie, per sottolineare l’aspetto aggregante e sociale dello sport, nonché la sua importanza fondamentale, per poter condurre una vita sana ed in salute.

        Food Lab: Alla Scoperta del Gusto è stato il sotto-progetto di “Sport + Sana Alimentazione = Educazione alla Salute” che ha proposto un’educazione all’alimentazione equilibrata, attraverso la proposta di laboratori del gusto sperimentali che coinvolgessero i bambini in modo diretto.


        Per il biennio 2009/2011, l’Associazione Sportiva Dilettantistica Promosport intende consolidare quanto di buono fatto nei tre progetti precedenti, soddisfacendo a nuove richieste delle Direzioni Didattiche coinvolte e proponendo nuovi scenari legati all’educazione alla salute: il progetto Mangia tu che Gioco anch’io avrà come filo conduttore il concetto di Varietà, nell’alimentazione, nello sport e nella vita sociale dei mini-atleti, per cercare di stimolare questi cambiamenti, per la crescita di generazioni future più serene, più sane e intellettualmente più vivaci.

        Varietà nello sport, magari favorendo maggiormente durante questa  fase gli sport che coinvolgono tutti i distretti motori corporei, come la psicomotricità, il minibasket ed il minirugby, mettendo i bambini nelle condizioni di accrescere il proprio bagaglio di abilità motorie, rendendoli maggiormente consapevoli per le future scelte. La proposta ovviamente è quella di valorizzare l’attività fisica come strumento di benessere fisico e psichico, non come competizione agonistica esasperata. Si intende estendere l’attività anche ai bambini delle Scuole Materne, proponendo attività di psicomotricità e gioco-sport che consentano lo sviluppo degli schemi motori di base e delle capacità coordinative.

        Varietà nell’alimentazione, perché, sforzandoci di variare il cibo che giornalmente assumiamo, si creano benefici non solo al nostro corpo – spesso sfibrato dalla monotonia che viene inflitta a tavola – ma, allargando un po’ il nostro sguardo, all’intero ecosistema, alla “Terra Madre”, anch’essa spossata dalle monocolture intensive di questi ultimi decenni, mentre sarebbe importante, per non dire ormai prioritario, aprire invece, per esempio, a cereali, legumi e verdure di millenaria tradizione che stanno, purtroppo, lentamente scomparendo dal nostro pianeta. Si intende estendere l’attività anche ai bambini delle Scuole Materne, proponendo attività di Educazione alla Salute come veicolo di prevenzione delle cattive abitudini alimentari.

        Varietà nella vita sociale, inserendo all’interno del progetto attività dedicate in modo particolare ai mini-atleti portatori di handicap, fino ad ora inseriti nelle attività della classe, ma spesso isolati ed assegnati al proprio insegnante di sostegno, e, pur se insieme alla classe, non integrati con gli altri compagni.  Si è pensato, per favorire un approccio ancora più interattivo e di integrazione, di riservare ai bambini disabili dei laboratori con attività manipolative, di recitazione, di food art, per la realizzazione di iniziative di formazione atte a promuovere, tramite la conoscenza della corporeità e del movimento, l’educazione alimentare e un più adatto stile di vita; tutta la classe parteciperà a questi interventi, ma saranno i bambini normodotati che dovranno per una volta adattarsi ai ritmi dei compagni portatori di disabilità, e questo riteniamo che potrà creare all’interno del gruppo classe una maggiore coesione tra i bambini, se tra loro impareranno a comunicare ed a porsi in relazione.

        Io faccio Mini-Sport … e tu??  è il sotto-progetto di “Mangia tu che Gioco anch’io”, che partendo dai risultati acquisiti negli scorsi anni, intende proporre nel biennio 2009-2011 un’attività multi-sportiva a bambini in età scolare materna ed elementare (bambini da 3 a 10 anni) e proporre un progetto di integrazione motoria di bambini portatori di disabilità, avvalendosi della professionalità di esperti in tali ambiti.

        ABCibo: mangiar vario per sentirsi in forma è il sotto-progetto di “Mangia tu che Gioco anch’io” che intende proporre nel biennio 2009-2011 un percorso sperimentale che, attraverso l’esperienza di una serie di laboratori del gusto, renda i bambini coinvolti in modo diretto, sia all’interno della Scuola che presso le Strutture Didattiche esterne (Fattorie Didattiche) con l’obiettivo avvicinarli al mondo dell’agricoltura, di informarli e sensibilizzarli sui valori del benessere, della sana alimentazione, della tutela ambientale, della scoperta del territorio. Consapevolezza perché, attraverso la conoscenza e l’apprendimento sperimentale, si vuol mettere i bambini nelle condizioni di poter effettuare scelte alimentari più equilibrate
        L’intento è quindi quello di adottare la metodologia del Learn by Doing, cioè della ricerca della consapevolezza attraverso la scoperta diretta, proponendo ai bambini una serie di occasioni per vivere e riscoprire la natura e la campagna, con i loro equilibri, per conoscere da vicino il ciclo di lavorazione di alcuni prodotti tipici ed il lavoro agricolo, nonché i materiali ed i prodotti utilizzati in tali ambiti.

 

Per il biennio 2012/2014, l’Associazione Sportiva Dilettantistica Promosport 
intende affrontare una nuova tematica, l’Educazione Ambientale. 

Riciclare Giocando” si propone come un progetto ludico di educazione sportiva ed ambientale, che nasce dall’esigenza di educare gli alunni ad acquisire una sensibilità che li porti alla consapevolezza ed al rispetto dell’ambiente e delle sue risorse, per contribuire in modo efficace a creare generazioni future più consapevoli dell’importanza di una vita equilibrata, per migliorare le loro abitudini ed i loro stili di vita.

La COLLABORAZIONE è la chiave del SUCCESSO:

Creare sinergia tra Sport ed Educazione Ambientale riteniamo possa creare un atteggiamento collettivo, in particolare tra le organizzazioni e le associazioni sportive, particolarmente significativo nei seguenti ambiti:

      • Influenzare il comportamento dei singoli, a cominciare dai mini-atleti e dalle famiglie coinvolte
      • Esercitare su di loro una funzione di indirizzo, motivandoli all’educazione ambientale di base, dalla semplice raccolta differenziata in poi, educandoli al riuso dei materiali, rafforzando la consapevolezza che l’ambiente in cui viviamo è un bene da tutelare e valorizzare.

Il Progetto di educazione ambientale sul riciclaggio, proposto dalla ASD Promosport, e in particolare il riutilizzo dei materiali per la costruzione di manufatti ludici e sportivi,  ha previsto lo sviluppo di un percorso formativo per tutte le classi della scuola primaria, volto all’informazione e alla sensibilizzazione riguardo al riciclo. I temi che sono stati proposti hanno avuto una valenza trasversale a tutte le discipline ed hanno permesso agli alunni  l'acquisizione di comportamenti corretti in materia di raccolta differenziata dei rifiuti e del riciclaggio degli stessi.

I bambini, attraverso varie strategie metodologiche, sono stati avviati alla conoscenza di materiali diversi, di simboli di raccolta rifiuti, del riutilizzo e del riciclaggio di alcuni materiali (carta, plastica e altro).

Nella scelta delle attività da proporre, si è cercato di valorizzare la Componente legata al Gioco, lo Sport ed alla Tradizione Locale, coinvolgendo dapprima le Insegnanti delle Materie Letterarie delle Direzioni Didattiche Elementari a trattare in classe un lavoro di ricerca e documentazione della cultura locale, con particolare attenzione al tema del gioco e successivamente le insegnanti di Scienze per la realizzazione dei manufatti.

Nella proposta delle attività operative di Laboratorio con le classi coinvolte, si è cercato quindi di coniugare gli aspetti legati a Riciclo, Sport e Tradizione, cercando di ricreare, con materiale ovviamente riciclato, i giochi utilizzati un tempo nelle nostre vallate, che ovviamente favorivano l’attività ludico-motoria.

In particolare è stato preso come riferimento il testo “Gioco e Tradizione”, preparato dal Distretto Scolastico di Borgo San Dalmazzo e dalla Provincia di Cuneo, che rappresenta un’indagine culturale sulle minoranze e sulle culture locali.

 Io Faccio MiniSport: Giocando produco Energia  è il sotto-progetto motorio di “Riciclare Giocando”, che partendo dai risultati acquisiti dalle prime due annualità del Progetto, svolte negli anni scolastici scolastico 2009-2011, dove nelle attività motorie erano stati coinvolti Bambini, Docenti e Istituti Scolastici, intende potenziare nell’anno scolastico 2011-2012 l’attività multi-sportiva a bambini in età scolare elementare (bambini da 6 a 10 anni), integrandola con attività per bambini in età scolare materna (bambini da 3 a 5 anni),  e favorendo totalmente l’integrazione motoria di bambini portatori di disabilità, avvalendosi della professionalità di esperti in tali ambiti.

 

La decisione della ASD Promosport di coinvolgere nella prima annualità del Progetto “Riciclare Giocando” anche i baby-atleti delle scuole materne, con l’obiettivo di fissare, sempre attraverso attività ludiche e di giocosport emozionanti, i concetti di base del viver sano, ha trovato una grande adesione in termini numerici e di interessamento emotivo di bambini, genitori, insegnanti.

 

Dati societari

 

  • Società
    Denominazione: Associazione Sportiva Dilettantistica PROMOSPORT Centro MiniBasket Associato: IOGIOCOAMINIBASKET CUNEO Anno di Affiliazione alla Federazione Italiana Pallacanestro:
    anno 2004 (Codice F.I.P. 051277)
    Anno e numero di iscrizione al Registro delle Società Sportive del C.O.N.I.: anno 2006 n° 49519
  • Sede Legale
    Località: CERVASCA (CN)
    C.A.P.: 12010
    Indirizzo: Via Silvio Pellico, 22
  • Sede Operativa
    SPORTAREA
    Località: Frazione Borgo San Giuseppe - Cuneo Mappa
    Indirizzo: Via Giulia Mereu, 28
    C.A.P.: 12100
  • Organigramma Societario
    Presidente LUCA DI MEO
    Vice Presidente e Dirigente Responsabile: ELENA FORNERIS
    Addetto Stampa: EVA CALLIPO Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Staff
    Istruttori Senior: Fulvia Testi, Cecile Calderon, Enrico Sobrero, Antonio Baldoni, Federica Colesanti, Mauro Verra, Elena Forneris, Luca Di Meo, Davide Massucco, Marco Tempesta, Martina Missiato, Andrea Menardi, Elisa Gardini
    Istruttori Junior: Michele Giordano, Simone Maccario, Taki Halima, Agnese Barbero, Stefania Giraudo
    Consulente Medico: SISTO EDGARDO
    Responsabile Segreteria: CONVERSA LUCIA
  • Campi di Gioco
    Campo 1: SPORTAREA
    Fondo: PARQUET
    Capienza: 400 SPETTATORI
    Località: Borgo San Giuseppe - Cuneo (CN) Mappa
    Indirizzo: Via Giulia Mereu, 28
    C.A.P.: 12100

    Campo 2: PALAZZETTO BOVES
    Fondo: PARQUET
    Capienza: 400 SPETTATORI
    Località: Boves
    Indirizzo: Frazione Roncaia
    C.A.P.: 12012

  • Informazioni Tecniche
    Colore Maglie: BIANCO/BLU
    Fornitori Ufficiali Materiale Tecnico: IL PODIO SPORT
    Palloni: MOLTEN GF5